Prestito d’Onore: Cos’è, Requisiti, Vantaggi e come Accedervi

Probabilmente avrai già sentito parlare del prestito d’onore ma non hai ancora chiare le idee e non sai come funziona. Il prestito d’onore è un finanziamento di tipo personale che può esserti concesso. Microimprese, lavoratori autonomi, franchising e studenti sono tutte le categorie interessate al prestito d’onore.

Se sei un imprenditore oppure uno studente potrai sfruttare l’opportunità. Infatti, parte del prestito d’onore è a fondo perduto, mentre la somma che dovrai rimborsare è soggetta ad un tasso di interesse agevolato. Continuando la lettura ti sarà facile comprendere come funziona questo particolare prestito, nonché i requisiti per ottenerlo e i vantaggi che ne derivano.

Prestito d’onore: di cosa si tratta e a chi spetta

Il prestito d’onore è stato istituito con il DL n. 185/2000 con lo scopo di aiutare le imprese. Esiste, inoltre, anche un prestito d’onore per gli studenti meritevoli. Il prestito d’onore per studenti è stato istituito con la legge 390/1991. In questo caso il prestito, che si aggira intorno a 6.000,00 euro all’anno, è finalizzato a coprire i costi per ultimare gli studi e può avere una durata da 1 a 15 anni. Se richiedi un prestito d’onore deve aver conseguito la maggiore età, risiedere in Italia da almeno 6 mesi e trovarti in stato di disoccupazione al momento della presentazione della domanda. Il prestito d’onore ti assicura condizioni favorevoli di rimborso. Non sono necessarie garanzie, come la presenza di un garante, di un reddito fisso e di un coobbligato.

Vantaggi

Una quota di capitale è a fondo perduto, mentre l’altra parte dovrà essere rimborsata con rate mensili e con tasso agevolato. Condizioni di maggior favore sono inoltre previste per i giovani neolaureati che intendono dar vita ad un’impresa, per affermarsi nel mondo del lavoro. Se hai un franchising potrai richiedere un prestito d’onore, con 50% a fondo perduto e restante parte con tasso agevolato, da rimborsare in 7 anni.

Se hai una microimpresa potrai giovarti del prestito d’onore, con fondo perduto del 30%, per acquistare attrezzature, impianti e per ristrutturale la tua attività. Potrai anche utilizzare il prestito per acquistare materie prime e componenti necessari al processo produttivo. Se sei un lavoratore autonomo il prestito d’onore, di circa 26.000,00 euro, ti permetterà di ammortizzare gli investimenti iniziali, come ad esempio quelli che riguardano gli impianti, i beni immateriali o le macchine. Il contributo a fondo perduto per il primo anno è di circa 5.000,00 euro.

Come puoi richiedere un prestito d’onore

Per ottenere un prestito d’onore dovrai rivolgerti a Invitalia Autoimpiego. Si tratta di un’agenzia italiana che opera nell’ambito degli investimenti e dello sviluppo imprenditoriale. La domanda va fatta online, pertanto dovrai accedere al sito ufficiale di Invitalia. In fase di compilazione dovrai specificare le finalità e le motivazioni che ti spingono a richiedere il prestito d’onore. Quando il prestito d’onore viene erogato dagli enti territoriali, cioè da comuni, regioni e provincie, dovrai inoltrare la richiesta compilata non solo a Invitalia, ma anche all’ente territoriale finanziatore. Gli studenti, invece, dovranno rivolgersi agli istituti di credito convenzionati, che si occupano di prestiti d’onore.

Articoli Collegati

Cessione del Quinto AGOS: Caratteristiche, Come Funziona e Interessi La cessione del quinto è un prestito specifico rivolto a chi in passato, ha avuto problemi di protesto. Si tratta di un prelievo effettuato sullo stip...
Pitagora Finanziamenti: Opinioni, Requisiti e Tipologie Se hai bisogno di un finanziamento, Pitagora Finanziamenti è la soluzione. Dal 1995 consulenti esperti e specializzati nel settore sono a tua disposiz...
Mini Prestito BancoPosta Il Mini Prestito BancoPosta come dice il nome è un prestito erogato da poste italiane per importi molto contenuti, fino a 3.000 €, con un minimo di 1....

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

banner