Mutuo a Tasso Fisso: i Migliori Mutui a Tasso Fisso disponibili Oggi

L’acquisto dell’abitazione dei tuoi sogni passa attraverso alcuni step fondamentali, alcuni non proprio semplici, come la scelta del mutuo e dell’istituto bancario con coi sottoscriverlo. Quella del mutuo, per una serie di fattori incidentali e che spesso dipendono anche dalla poca dimestichezza con la materia, è una questione che è necessario valutare con attenzione per assicurarsi di accendere il mutuo alle condizioni migliori e di restare nel budget. Per avere la certezza di pagare sempre una rata costante e senza sorprese, puoi optare per la scelta di un mutuo a tasso, che prevede l’applicazione dello stesso tasso di interesse per tutta la durata del finanziamento.

I vantaggi connessi alla scelta di un mutuo a tasso fisso, consistono nella possibilità di sapere in anticipo e in modo certo quale sarà l’impegno finanziario da sostenere per tutta la durata del prestito; questo consente di pianificare più efficacemente le uscite e di non doversi preoccupare delle fluttuazioni di borsa.

Il tasso di interesse è un dato dato fondamentale per calcolare il costo del credito richiesto alla banca, si distingue in due valori: il TAN – acronimo di Tasso Annuo Nominale – e TAEG – Tasso Annuo Effettivo Globale – che è l’indicatore principale per individuare il costo annuale del finanziamento. Da tenere presente anche che l’ammortamento dei mutui in Italia segue il principio francese: le rate versate per il pagamento del mutuo rimborsano preventivamente gli interessi dovuti alla banca per tutto il periodo e poi decurtano il capitale residuo.

Le modalità di calcolo del tasso di interesse

Il tasso di interesse viene calcolato tenendo conto di due valori. Il tasso IRS – Interest Rate Swap – e il tasso Euribor. Rispettivamente il primo valore identifica il tasso al quale gli istituti di credito si prestano il denaro tra loro, mentre il secondo valore è il tasso a cui la Banca Centrale Europea presta il denaro agli intermediari finanziari. Per la determinazione del tasso di un mutuo a tasso fisso, l’indicatore utilizzato è l’Euribor, al quale l’istituto di credito aggiunge uno spread che serve a remunerare l’operazione e a mettere al sicuro la banca dai successivi rialzi dei tassi. Attualmente, il valore dell’Euribor è negativo e si attesta attorno al -0.27%, pertanto accendere mutui si rivela più vantaggioso che in passato.

Mutuo Tasso Fisso

Mutuo Tasso Fisso

Le offerte migliori sul mercato

Attualmente, visto il periodo di tassi bassi, accendere un mutuo, soprattutto per un importo che non superi l’80% del valore dell’immobile, consente di spuntare tassi particolarmente vantaggiosi. Scopri le condizioni migliori attualmente offerte per i mutui a tasso fisso:

  • Mutuo Tasso Finito Unicredit: Si tratta di un mutuo particolarmente vantaggioso, con Tan all’1,90% e Taeg al 2,04% per tutta la durata del finanziamento. A questo si aggiungono i costi di istruttoria e di perizia, che per una richiesta di 150mila euro, ammontano a circa 720 euro in totale. Il mutuo non prevede costi per le comunicazioni periodiche di legge.
  • Mutuo Domus Intesa SanPaolo: Le banche del gruppo Intesa SanPaolo, molto diffuse sul territorio, hanno tassi che vanno nell’ordine dei 2,30 – 2,50 punti percentuali ma costi di perizia più alti della media. L’istituto di credito offre un elevato indice di solvibilità e servizi efficienti. Le filiali sono aperte dalle 8 alle 20 dal lunedì al venerdì.
  • Mutuo Pratico Deutsche Bank: Anche il mutuo proposto da DB ha un Taeg accessibile, fissato a 2,39 punti percentuali. I costi di perizia per una richiesta di 150mila euro ammontano a 950 euro, a cui si aggiungono altri 390 euro per i costi di perizia.
  • Mutuo Spensierato Banca Nazionale del Lavoro: Bnl, tra i big player del mercato, nonostante il tasso applicato al finanziamento sia del tutto simile a quello delle altre banche concorrenti, ha i costi più alti di istruttoria che, sempre per una richiesta di 150mila euro, ammontano a 1080 euro a cui si sommano 300 euro per la perizia tecnica con la quale determinare il valore dell’immobile.
  • Mutuo a Tasso Fisso Ubi Banca: A seguire, UBI Banca offre un tasso di interesse per il suo mutuo a tasso fisso che è nell’ordine dei 2,60 punti percentuali, al quale si sommano 950 euro di spese di istruttoria e circa 300 di costi di perizia. Il rapporto di mutuo non prevede alcuna spesa di gestione periodica.
  • Mutuo Promo Banco BPM: La neonata Banco BPM, frutto della fusione tra Banco Popolare e Banca Popolare di Milano, offre il suo mutuo a tasso fisso al tasso effettivo di 2,63 punti percentuali in promozione sino alla fine dell’anno. I costi di istruttoria ammontano a 600 euro, mentre la perizia costa 320.

Articoli Collegati

Nuovo Mutuo Unicredit Tasso Fisso 1%: Come Aprirlo, Rate e Caratteristiche Il gruppo Unicredit è uno dei più grandi player bancari nazionali e la sua offerta mutui, negli ultimi tempi si è rinnovata completamente divenendo se...
Simulatori Mutuo: Come Fare la Simulazione e Confrontare vari Mutui Quando ci si appresta a richiedere un mutuo, sorge anche la necessità di doverlo calcolare. Meglio evitare dei guai futuri, del resto, preoccupandosi ...
Surroga e Rinegoziazione del Mutuo: Quali sono le Differenze? Possedere un'abitazione è il sogno di ogni famiglia. L'affitto di una casa, difatti, presenta molte insidie, che possono esacerbarsi nel corso del tem...

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

banner