Codice Tributo 3958: cos’è e come usarlo nella compilazione dell’f24

L’Agenzia delle Entrate per il pagamento delle imposte si avvale di un sistema di codici tributo. Per codice tributo si intende una serie di cifre uniche nella loro identificazione, di tipo alfanumerico. Ogni codice definisce quale imposta dovrà essere pagata o a quale entrata si riferisce. È comprensiva di eventuali sanzioni od interessi da pagare tramite compilazione dell’F24. Nella compilazione dell’F24 il codice tributo è fondamentale per capire qual è l’imposta al quale si riferisce per poi procedere al versamento della somma dovuta. Nello specifico il codice tributo 3958 si riferisce alla TASI.

Reperire il modello F24 è semplice: può essere scaricato direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate o ritirato presso le sedi di banche e poste, è possibile pagare l’imposta relativa al codice tributo 3958 anche tramite bollettino c/c postale prestampato spedito direttamente dal comune. Sarà preferibile però, usare il modello F24 qualora si disponga di crediti in compensazione.

Cos’è la TASI

Si tratta di una tassa versata dagli inquilini o dai proprietari di un immobile al comune di residenza e si divide in una rata e un saldo. La prima rata viene versata in acconto a giugno mentre il saldo avviene a dicembre. È una tassa sui servizi indivisibili ed è versata con l’IMU, il riferimento legislativo è art.1 c. 639 Legge numero 147/2013 e successive modifiche. TASI e l’IMU sono le principali fonti di sostentamento degli enti territoriali, mentre l’IMU vale solo per Stato e Comune di residenza.

La rata che viene pagata a giugno corrisponde alla prima in acconto, ma grazie alle proroghe emesse può essere pagata anche nei mesi successivi, a seconda delle disposizioni del comune di residenza. Le rate sono solitamente pagate a giugno (acconto) e a dicembre (saldo). Il codice tributo 3958 deve essere inserito all’interno del modello F24 solo quando il pagamento riguarda l’abitazione principale e le pertinenze ad esso correlate. Quando si riferirà ad altri immobili verranno usati altri codici tributo. Vediamo quali sono:

  • Il codice tributo 3959 è usato per indicare i fabbricati rurali ad uso strumentale
  • Il codice tributo 3960 è usato per indicare aree fabbricabili
  • Il codice tributo 3961 è usato per indicare altri tipi di immobili

Come avviene il pagamento del codice tributo 3958

Il codice tributo 3958 riguarda nello specifico “TASI- tributo per servizi indivisibili su abitazione principale e relative pertinenze”, è possibile pagare la quota relativa al codice tributo 3958 con il modello F24 che dovrà essere compilato nelle parti relative all’imposta da pagare e cioè nella sezione “IMU e altri tributi locali”. Andrà scritta nella somma degli importi a debito, gli importi da versare. Dovrà essere indicato il “codice ente” e il “codice comune” dove verranno riportati i riferimenti catastali dell’immobile, riferiti al comune sul quale vige la tassa. Lo spazio “Ravv” invece riguarderà il ravvedimento operoso.

Codice Tributo 3958

Codice Tributo 3958

Cosa si intende per ravvedimento operoso

Si tratta di uno strumento con il quale il contribuente può regolarizzare in modo spontaneo violazioni, irregolarità od omissioni tributarie, versando sanzioni che verranno poi ridotte in base alla tempestività del ravvedimento. Viene spesso utilizzato per IMU e TASI. Sarà presente la possibilità di utilizzare lo specifico “ravvedimento TASI”. Nella sezione “Ravv” sarà anche necessario riportare l’anno di riferimento al ravvedimento. Gli spazi denominati “Acc” e “Saldo” vengono considerati a seconda che si tratti della rata di acconto o del saldo.

Qualora siano presenti interessi da versare o sanzioni riguardo alla TASI, saranno utilizzati rispettivamente i codici tributo 3962 e 3963 con le rispettive voci “interessi” e “sanzioni” questi vengono versati unitamente all’imposta. Questi codici tributo vengono usati anche per il versamenti di tributi a seguito di controlli. Se il pagamento si effettua in un’unica trance vanno barrate entrambe le caselle “Acc” e “Saldo” nello spazio “Numero immobili” indicando per quanti immobili si intende pagare la TASI e nello spazio relativo all’anno andrà indicato l’anno di imposta al quale si riferisce il pagamento. Per qualsiasi chiarimento sulla questione codice tributo e per una compilazione perfetta del modello F24, è possibile rivolgersi agli sportelli dell’agenzia delle entrate, nonché ai CAF competenti per zona onde evitare errori e pagamenti superflui rispetto a quelli effettivi.

Articoli Collegati

Prestazione Occasionale: Cos’è, Limiti e Come Compilare la Ricevuta Un'attività di lavoro autonomo è occasionale quando viene svolta: saltuariamente; al di fuori dell'esercizio di arti o professioni, nonché di ...
Flat Tax: le proposte di Berlusconi e Salvini per l’introduzione di un... Avrai sentito molto parlare negli ultimi tempi della Flat Tax: ecco perciò una panoramica dettagliata che ti schiarirà le idee in merito alle proposte...
Pignoramento Presso Terzi del Conto Corrente, Stipendio e Pensione: Cos̵... Il pignoramento presso terzi è un istituto giuridico che prevede la possibilità, da parte di un creditore, di pignorare i beni del suo debitore anche ...

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

banner