Venezuela 2027, Obbligazioni e Bond offrono Opportunità di Guadagno e Rischi Elevati

I bond Venezuela, o obbligazioni Venezuela, sono dei titoli che sono emersi da qualche anno imponendosi sul mercato EuroTix. I titoli sono emessi in dollari americani e quindi devono sottostare all’andamento del dollaro nel mercato delle valute mondiali. La scadenza dei bond Venezuela è molto lunga, ma questo incide anche sul comportamento del paese stesso nei confronti del debito. Quando sono stati emessi molti titoli a lunga scadenza, infatti, è interesse del paese evitare a tutti i costi la bancarotta. Alcune strategie per farlo sono la ristrutturazione del debito pubblico e l’allungamento della scadenza dei finanziamenti. Paradossalmente, quindi, più è lunga la scadenza di un bond più si può stare relativamente tranquilli sulla sua capacità di rendimento.

Opportunità di guadagno con le obbligazioni Venezuela 2027

Le obbligazioni Venezuela 2027 sono sicuramente un modo molto rischioso di investire. Dal momento che c’è il rischio di gravi perdite, ovviamente i rendimenti sono molto alti rispetto ad altri titoli. Le cedole delle obbligazioni Venezuela 2027 vengono pagate con cadenza semestrale ad un tasso di interesse del 9,25%. Attualmente il prezzo della singola obbligazione si aggira attorno ai 48 dollari, quindi si può stimare un rendimento di circa il 20% annuo, se non oltre. Nella prima parte del 2017 il rendimento è addirittura salito attorno al 25%. I rendimenti legati ai bond venezuelani sono a loro volta vincolati al petrolio, poiché le obbligazioni Venezuela 2027 sono titoli di aziende che estraggono ed esportano petrolio. Il pagamento delle cedole, va detto, avviene sempre in modo molto puntuale, anche se gli Stati Uniti non hanno mancato, nell’ultimo periodo, di ostacolare in Venezuela.

Il braccio di ferro tra Stati Uniti e Venezuela viaggia sul filo delle sanzioni che la super potenza ha imposto nei confronti del paese latinoamericano. Ulteriori sviluppi potrebbero esserci dal momento in cui il Venezuela ha annunciato la sua intenzione di rinunciare ai dollari come moneta di trattativa, trasferendosi su un altro sistema monetario.

Quali rischi si corrono

Le obbligazioni Venezuela 2027, naturalmente, presentano dei rischi ingenti che è importante che l’investitore conosca. Innanzitutto l’emissione in dollari espone i bond venezuelani al rischio di svalutazione del denaro. Il dollaro, infatti, è una moneta meno stabile di altre, quindi può sicuramente presentare dei problemi. Altro grande fattore di rischio è la mobilità del prezzo del petrolio. Se si investe in bond venezuelani a breve scadenza bisogna sapere che il Venezuela è un paese esportatore di petrolio, quindi l’andamento del prezzo dell’oro nero condiziona enormemente le cedole dei bond. Al contrario, se si investe in bond Venezuela 2027, quindi quelli con la scadenza più lunga, si può ottimisticamente valutare una risalita fisiologica del petrolio e una conseguente difesa dei propri interessi.

Ultima ma non meno importante valutazione da fare è quella sulla tenuta politica del paese. Rispetto a molti paesi stabili, il Venezuela è storicamente oggetto di rivoluzioni e tensioni interne. In caso di guerre, bancarotta o insurrezioni, sicuramente la stabilità del paese crollerebbe, e con essa il valore dei bond. In generale, se si sceglie di investire in obbligazioni Venezuela 2027 bisogna essere in grado di diversificare gli investimenti, tenendone una buona parte al coperto con l’aiuto di beni rifugio. Solo in questo modo si possono tamponare eventuali perdite dovute ai bond venezuelani e mantenere comunque il patrimonio pressoché inalterato.

Venezuela 2027

Venezuela 2027

Ultime notizie dal mercato

Negli ultimi due mesi ci sono state alcune novità sui bond Venezuela 2027. La quotazione si è assestata attorno a 41 con un rendimento del 25,15%, ma si è fatta molto più vicina la nuvola nera del fallimento del paese. Proprio nel mese di agosto 2017 lo spauracchio della bancarotta era davvero dietro l’angolo, e il governo venezuelano si è battuto per evitarla.

Tra le manovre commerciali per innalzarsi, il paese latinoamericano ha stretto anche accordi commerciali con la Cina per l’esportazione del greggio. La Cina, dal canto suo, promette con questi accordi di ammorbidire le condizioni per la restituzione dei prestiti. Il Venezuela è tendenzialmente un paese ricco, con un reddito medio pro capite tra i più alti al mondo, ma gli investitori devono comunque tenere sempre monitorata la situazione geopolitica.

Articoli Collegati

Investire in Orologi di Lusso Una forma alternativa ai classici investimenti finanziari in azioni, obbligazioni, ETF, BOT ecc. può essere sicuramente l'investimento in oggetti, ope...
Coinbase Come Funziona: Guida all’acquisto delle Criptovalute Coinbase è il modo più popolare al mondo per comprare e vendere bitcoin, ethereum e litecoin. Lanciato nel 2012, Coinbase è sicuro, facile da usare e ...
Quotazioni Petrolifere, Come visualizzarle in Tempo Reale Il petrolio è un bene così importante nella nostra economia da essersi meritato, con il tempo ed a buon diritto, l’appellativo con il quale è conosciu...

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

banner