ETF Petrolio: Come Investire nel Petrolio con gli ETF

Gli ETF (Exchange Traded Funds, fondi scambiati in borsa) sono fondi d’investimento di recente introduzione. A differenza dei tradizionali fondi di investimento nei quali è il gestore a decidere come investire il denaro versato dai sottoscrittori, gli ETF sono legati passivamente a determinati indici azionari di riferimento, i benchmark. Esistono così ETF legati all’indice della borsa di New York, altri collegati all’andamento del DAX, eccetera. Sono a loro volta scambiati in borsa come le azioni. Esistono anche ETF legati all’andamento finanziario di determinati beni tra cui il petrolio.

Gli ETF petroliferi

Anche se a rigore parlando di fondi legati al petrolio – cioè a un bene e non a un indice – sarebbe più opportuno fare riferimento agli ETC (Exchange Traded Commodities, cioè beni scambiati in borsa), è da rilevare che la borsa italiana offre un buon numero di ETF petroliferi (anche escludendo gli ETF con gestione parzialmente attiva, che presentano rischi di investimento relativamente alti, e che ora non prenderemo in considerazione). Esistono due mercati globali di riferimento del petrolio, uno legato al Brent, estratto nel Mare del Nord, e uno al West Texas Intermediate (WTI), di estrazione statunitense. I rendimenti dei due mercati differiscono in modo marginale, tuttavia presentando il WTI una maggiore liquidità rispetto al Brent (in rapporto 5:1), gli ETF legati al primo potrebbero garantire minori costi di gestione e saranno dunque da preferire.

Rischi e Benefici

Il prezzo del greggio ha subìto negli ultimi anni vistose e veloci oscillazioni e si trova attualmente in una fase medio-bassa: a inizio novembre 2017 il Brent costa circa 57 dollari al barile e il WTI circa 68 dollari. A metà 2014 il prezzo del petrolio aveva raggiunto i 100 dollari al barile, mentre ora alcuni analisti ritengono che il prezzo potrebbe scendere entro breve sotto i 30 dollari. Si tratta dunque di un bene più adatto al trading speculativo a breve termine che a essere inserito in un portafoglio di risparmio.

ETF Petroliferi

ETF Petroliferi

Anche se si tratta di un investimento rischioso per il risparmiatore prudente, è tuttavia da sottolineare che il petrolio sembra presentare un curioso andamento asincrono rispetto al mercato azionario globale: quando quest’ultimo si trova in una generale fase di rialzo, il petrolio – e nel nostro caso gli ETF correlati – registrano invece una diminuzione del prezzo. Alcuni analisti ritengono che possa avvenire anche il contrario. Dando fede a questa valutazione può valere allora la pena di mantenere in portafoglio una piccola percentuale di ETF petroliferi (3-4 per cento) che in fasi di debole mercato azionario facciano da parziale contrappeso. È infine da ricordare che la valuta di riferimento per il petrolio è il dollaro: oscillazioni del cambio euro/dollaro si ripercuoteranno sul valore degli ETF.

Un’alternativa all’acquisto di ETF o di azioni petroliferi può essere quella di mettere in portafoglio titoli petroliferi indiretti, cioè relativi ad aziende che si occupano dell’estrazione e della raffinazione del greggio o della distribuzione dei carburanti. Eventuali andamenti negativi del mercato petrolifero non si ripercuoteranno immediatamente sul valore di tali azioni, dando il tempo di decidere che cosa farne.

Articoli Collegati

Tasso BCE: Cos’è il Tasso Ufficiale di Riferimento della BCE Il tasso di interesse BCE è il tasso relativo al costo del denaro nell'Eurozona, cioè in tutto quel gruppo di paesi che usano l'Euro come moneta comun...
Trading Online: Cos’è e Come Iniziare a Farlo Senza Rischi Il trading consente la compravendita di beni, azioni, obbligazioni, valute e strumenti finanziari online. Negli ultimi decenni l’universo del trading ...
Dogecoin: Cos’è e come Nata la Criptovalute Dogecoin, come Funziona e ... Dogecoin è una criptovaluta, cioè una valuta digitale che consente di effettuare transazioni economiche virtuali e la cui generazione avviene su princ...

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

banner