Legge di Bilancio 2018: Ecco Cosa Contiene

La legge di Stabilità 2018, approvata ieri, contiene novità molto importanti che avranno impatti significati sulle entrate e situazioni di molte persone. Tra le novità più rilevanti ricordiamo l’APE Social per le donne anche per i contratti a tempo determinato, fondi per il rinnovo dei contratti dei dipendenti pubblici, incentivi per l’assunzione dei giovani. La Legge di Bilancio 2018, approvata in data 6 ottobre 2017, apporta delle sostanziali novità che hanno lo scopo di riportare in auge l’economia italiana e fare in modo che il paese stesso possa imboccare la strada del recupero economico senza penalizzare i cittadini stessi del Paese.

La novità per le assunzioni dei giovani

Un primo grande impegno stabilito dal Governo, che rappresenta un’importante novità per l’anno prossimo, consiste nel combattere ulteriormente la disoccupazione giovanile, che ancora ad oggi rappresenta un grosso peso per il Paese italiano.  Nella Legge di Bilancio 2018 viene previsto uno sgravo del 50% sui costi di assunzione di nuovo personale che non ha superato i 35 anni d’età. Le aziende potranno usufruire di queste agevolazioni per tre anni a patto che il dipendente venga assunto per il medesimo lasso temporale, con una riduzione dei costi pari a mille euro al mese. Lo sgravo sarà pari a 100% delle imposte nel momento in cui l’azienda che assume un dipendente si trova al sud.

Questo per sconfiggere completamente la disoccupazione nella parte meridionale che affligge il Paese, dove almeno un giovane su due si trova senza un’occupazione. Lo stesso sgravo sarà identico anche nella parte settentrionale dell’Italia qualora l’azienda assuma giovani identificati col termine Neet, ovvero che non sono occupati in alcuna attività lavorativa, percorso di formazione professionale o di studio. Se l’azienda dovesse licenziare il dipendente oppure ha già effettuato tale operazione nei sei mesi precedenti dall’assunzione di un nuovo lavoratore, lo sgravo verrà interrotto e non conseguito, a seconda di una delle due situazioni.

Diversi vantaggi per le imprese

Le imprese potranno ottenere diversi vantaggi come, ad esempio, quella relativa all’organizzazione di corsi di formazione per i dipendenti. Se questi sono previsti nel contratto dei lavoratori l’azienda otterrà un credito d’imposta pari al 50% per un tetto massimo di un milione di euro per tutto il 2018. L’organizzazione deve essere ovviamente accompagnata dai diversi documenti che certificano appunto la realizzazione dei diversi percorsi formativi. Altra detrazione, seppur questa non sia stata ancora resa chiara, riguarda l’assunzione di personale che si trova in cassa integrazione.

In questo caso si parla del 50% di sgravo sulle imposte relative all’assunzione di nuovo personale che si è trovato in tale condizione, ovvero che si trovino in cassa integrazione. Inoltre sono stati introdotti il superammortamento e l’iperammortamento, rispettivamente con aliquota pari al 130% e 250% per gli investimenti svolti nel corso del 2017 e quelli che verranno effettuati fino a giugno 2018 per il primo dei due, con variazione dell’aliquota al 140% mentre per l’iperammortamento la percentuale rimarrà invariata.

Aumento di stipendio per i dipendenti statali

Ulteriore aumento di stipendio previsto per il rinnovo dei contratti dei dipendenti statali, compresi quelli che operano per enti pubblici e nel settore sanitario, nonché chi lavora per enti regionali. Il Governo ha stanziato un fondo di circa un miliardo di euro che comporterà l’aumento delle buste paghe di 85 euro. Questa nuova introduzione non andrà ad incidere sul bonus Renzi, ovvero quello degli 80 euro in busta paga. A stabilirlo è il Governo stesso che ha voluto fare chiarezza su questo particolare punto.

L’introduzione del nuovo Redditto di Inclusione

Per sostenere le famiglie che si trovano in condizioni economiche difficili potranno essere aiutate grazie a delle sovvenzioni proposte da parte del Governo e approvate con la Legge del Bilancio.
Questa novità, definita col nome di Redditto di Inclusione, verrà erogato a partire dal mese di gennaio 2018 e prevede che le famiglie rispettino dei requisiti fondamentali per poter vedere accettata la propria domanda dovranno avere un redditto ISEE che non superare i seimila euro, un valore Isee che non è superiore ai tre mila euro ed un valore patrimoniale, esclusa l’abitazione di proprietà della famiglia, inferiore ai venti mila euro.

Legge di Bilancio 2018

Legge di Bilancio 2018

Le famiglie maggiormente agevolate sono quelle con figli minorenni, donne incinta e persone che hanno un’età anagrafica superiore ai 55 anni e che soffrono di patologie invalidanti. A seconda della situazione familiare il bonus che verrà attribuito da parte del Governo sarà compreso tra i 190 ed i 490 euro. Le domande dovranno essere inoltrate a partire dal mese di gennaio 2018 a seconda delle modalità che verranno rese pubbliche da parte del Governo.

Le agevolazioni per le mamme lavoratrici

Ultima grande novità è quella che riguarda le madri lavoratrici.  Il Governo ha optato per uno sconto di sei mesi sull’Ape Sociale per ogni figlio minorenne, per un massimo di quattro figli con sconto complessivo pari a ventiquattro mesi.  Inoltre all’Ape Sociale, creata appositamente per le famiglie che vivono in condizioni economiche difficili, potranno accedere anche coloro che hanno lavorato diciotto mesi negli ultimi tre anni.  Per quanto riguarda la pensione classica, invece, questa vedrà un cambiamento per quanto riguarda l’età pensionabile, che nel corso del prossimo biennio verrà portata a 69 anni.

Secondo il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni questa Legge di Bilancio 2018 è stata attentamente studiata per fare in modo che le famiglie e le imprese possano essere in grado di evitare di dover continuare a vivere in delle situazioni economiche tutt’altro che rosee e per evitare aumenti d imposta che graverebbero ulteriormente sui cittadini.

Articoli Collegati

Come Risparmiare Soldi: Strategie e Consigli per Farlo Facilmente Il risparmio ha sempre avuto un ruolo centrale nella storia economica, e continua ad averne nel complesso mondo odierno. I venti della globalizzazione...
Fondimpresa: Scopri il Fondo Interprofessionale per la Formazione Continua ... In un mondo in continua evoluzione, con attività lavorative sempre nuove e moderne, la formazione nel sistema lavorativo, acquista un valore enorme pe...
Vaglia Postale: Cos’è e Come Funziona, Costi, Vaglia Circolare, Come F... Il vaglia postale: un modo semplice per trasferire denaro. Per disporlo non hai bisogno di un conto corrente e di nessun tipo di rapporto postale. Il ...

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

banner