Helicopter money inefficace in Europa?

Da settimane e settimane si è chiamata in causa l’ipotesi Helicopter money per rimettere a lucido le banche centrali, ma siamo proprio sicuri che sia questa la giusta strada da percorrere? Secondo uno studio realizzato dall’istituto olandese ING, pare che il popolo europeo non sia affatto convinto di questa idea: il sondaggio ha chiamato in causa oltre 11.000 cittadini appartenenti a 12 paesi diversi della UE.

E con questo si conferma quindi un trend negativo che porta gli europei a storcere il naso nei confronti della trovata del “denaro cash che piove da un elicottero”. Alla domanda “come ti comporteresti se ricevessi mensilmente e per un anno 200 euro esentasse”, gli intervistati hanno detto che preferirebbero risparmiarli e salvaguardarli invece che spenderli. In questo modo è emerso che si spenderebbero solo 48 su 200 euro, ovvero il 24%, un rilancio non sufficiente per tentare la strada di Helicopter money.

Gli italiani sono i più spendaccioni di tutti

Per chi non lo sapesse è bene spiega che l’Helicopter money è un tentativo pensato per dare più soldi ai cittadini e alle imprese andando a tagliare le tasse; il tutto servirebbe per aumentare e finanziare la creazione di moneta da parte delle banche centrali, andando poi a puntare sul consumismo da parte dei cittadini, i quali dovrebbero essere portati a spendere di più vedendo una maggiore entrata nel proprio portafoglio. E pare che questo pensiero non funzioni ovunque, ma il suo trend positivo varia letteralmente da zona a zona!

Gli italiani coinvolti, per esempio, sarebbero risultati come i più propensi a spendere e quindi a consumare (circa il 38% di risposte positive), mentre i più risparmiatori sono i rumeni. Spenderebbero parecchio anche i belgi con il 33%, gli olandesi al 29% e gli spagnoli al 28%; a mantenere la media europea sono i tedeschi a quota 26%.

Dal sondaggio è anche emerso che solo il 54% degli intervistati vorrebbe avere denaro gratis, e solo una persona su tre si è detta convinta che tale operazione potrebbe aiutare ad aumentare l’inflazione. In generale quindi resta una fitta nebbia negativa sul panorama europeo, trainata dai sempre più dubbiosi cittadini inglesi e britannici, secondo i quali il giudizio favorevole per la buona riuscita di tale operazione si ferma solo al 30%. Non è solo il dato più basso dell’intera UE, ma è anche il pensiero più pessimista, che sembra però portare con se molti altri paesi.

Articoli Collegati

Cassetto Fiscale dell’Agenzia delle Entrate: Cos’è e a Cosa Serv... Il cassetto fiscale è uno strumento informatico dell’Agenzia delle entrate, dove sono raccolte tutte le informazioni fiscali di un contribuente. Ideat...
Debito Pubblico Italiano in Tempo Reale e Storico Spesso avrai sentito dai media parlare di debito pubblico italiano. Ma effettivamente cosa è il debito pubblico? In economia il debito pubblico indica...
Aspettativa non Retribuita: Quando e Come Richiederla, Casistiche e Funziona... ll mondo del lavoro ha attraversato diversi processi di mutamento, in questi ultimi decenni, sono state colte tutte le opportunità possibili per tutel...

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

banner