Guido Tabellini: Curriculum ed Esperienze Lavorative

Tra accordi, proposte, bocciature e cambi di rotta negli ultimi giorni si è sentito tanto parlare delle sorti del governo e dei possibili nomi di coloro che guideranno il nostro Paese nei prossimi mesi. Tra questi c’è il nome di Guido Tabellini, nuovo ministro dell’economia, ma chi è? con quali titoli ed esperienze guiderà questo ministero cruciale?

Nato a Torino nel 1956, a 24 anni consegue la laurea in economia presso l’Università di Torino; a questo primo titolo accademico segue il dottorato negli Stati Uniti, presso la University of California, Los Angeles, dove resta per alcuni anni lavorando come Assistant e Associate Professor presso la prestigiosa Stanford University. Dopo circa 10 anni decide di tornare in patria, insegnando economia politica all’Università di Cagliari e poi a quella di Brescia. Dopo queste significative esperienze d’insegnamento, approda nel 1994 all’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano, dove diventa rettore nel periodo compreso tra il 2008 e il 2012. Attualmente è titolare, sempre presso la Bocconi, dell’ Intesa Sanpaolo Chair in Political Economics.  Oltre alle numerose esperienze accademiche, Guido Tabellini ha collezionato negli anni anche svariate esperienze alla guida di importanti società: membro del Consiglio d’amministrazione di CIR, di Fiat Industrial e della Fondazione Eni Enrico Mattei.

Nel curriculum del Professore e Ministro Tabellini non mancano numerosi premi e riconoscimenti; il più significativo è il premio Yrjo Jahnsson dalla European Economic Association, riconoscimento che viene dato ad economisti che abbiano apportato un importante contributo ai temi economici riguardanti l’Europa.

Guido Tabellini non è estraneo agli affari della politica e più volte il suo nome è stato preso in considerazione per ricoprire incarichi istituzionali; nel 2013 era stato convocato dall’allora presidente del consiglio Giovanni Letta per essere membro della squadra di 35 esperti che avrebbero dovuto predisporre il disegno di legge con l’obiettivo di riformare la costituzione e nel 2014 è stato tra i nomi vagliati dal governo Renzi per l’incarico di ministro. In realtà anche Di Maio e Salvini, prima di scegliere come ministro dell’economia Paolo Savona, avevano pensato a Tabellini.

Guido Tabellini e le sue idee

Il ministro Guido Tabellini ha una profonda conoscenza dell’economia del nostro paese e ha già più volte chiarito le sue idee in merito alle strategie da intraprendere per aumentare la crescita.
Contrario alle idee definite populiste come flat tax con aliquota unica al 15% o spesa in deficit al fine di finanziare la crescita, Tabellini è consapevole del fatto che le scelte più efficaci sono spesso anche le più dolorose: ritiene infatti che non vi siano alternative alle riforme scomode e impopolari.

Le sue idee per la crescita dell’economia italiana, espresse già in passato, riguardano la svalutazione fiscale e la riduzione delle tasse che gravano sulle imprese; ma anche interventi in termini di contrattazione aziendale sui salari. Si tratta del modello già attuato in Germania: rafforzare il potere contrattuale delle aziende e ridurre i salari con l’obiettivo di stimolare le esportazioni, incrementando quindi la produzione. Quindi salari più bassi ma lavoro per tutti.
In ultima ratio, piuttosto che ristrutturare il debito pubblico, Tabellini ha suggerito, in un convegno nel 2014, che sarebbe meglio uscire dall’euro perché la ristrutturazione non farebbe che aggravare il problema della crescita.

Articoli Collegati

Cosa Sono le Obbligazioni Subordinate (MPS, Banca Etruria, Unicredit) Le obbligazioni subordinate sono uno strumento finanziario che, prima di essere acquistato da parte tua, necessita di essere analizzato con grande att...
Cos’è una Bolla Speculativa? In Economia si è soliti definire una bolla speculativa una fase del mercato durante la quale di prezzi di beni, azioni o asset sono molto più alti del...
Come Parlare con un Operatore TIM dell’Assistenza Clienti Spesso, quando si tratta di dover contattare l'assistenza telefonica del proprio gestore telefonico passa la voglia, perché le telefonate sono sempre ...

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

banner